Blog

Bellezza 90-60-90 rivisitata

Ci sono giorni in cui la stanchezza mi pervade e gli occhi senza volerlo cedono all’essere languidi…ho imparato ad amare le mie borse gonfie, il mio trucco sbavato, il mio sopracciglio albino, le mie lentiggini, la tristezza, le lacrime, le mie insicurezze… la perfezione non esiste e nel mio essere imperfetta ho trovato la mia serenità!

In una società in cui conta solamente apparire, essere in forma e alla moda siamo costretti a concentraci solo sul nostro aspetto esteriore e non è possibile crescere con l’idea che se sei magro vali, se sei bello vali, se ti vesti bene vali. Perché nessuno ci insegna che la bellezza non si identifica con un preciso canone estetico?

La bellezza non ci rende liberi, migliori; la natura ce la dona gratuitamente e ci rende unici, ma è il nostro essere che si rispecchia nella nostra bellezza esteriore. I complimenti che riceviamo e che doniamo sono sempre legati alla fisicità…non sarebbe meglio annodarli alle nostre qualità?

I complimenti più belli che io abbia mai ricevuto sono stati:

  • la tua risata è contagiosa
  • posso contare su di te
  • i tuoi occhi sorridono
  • sei un raggio di sole
  • sei il mio caterpillar
  • sei essenziale per me
  • la tua voce mi avvolge

Allora quanto valgono le mie misure da 100-80-100 per i miei 72 kg? Che ne dite sono in regola?

Amiamoci sempre per ciò che siamo, perseguiamo il meglio per noi stessi senza incanalarci in rigide prescrizioni, la vita ci ha dato tutto oltre ai centimetri.

Possiamo fare la differenza, camminiamo insieme!

Un abbraccio

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.