Blog

#day51

Ecco il tesoro di orrore trovato in soli 50 m di mare camminando dentro all’acqua 🌊 una distesa di plastica galleggiante!

Io e Ginevra mentre nuotavamo abbiamo cercato di pulire dove passavamo… è stato terrificante rendersi conto di essere immerse nella plastica!

I nostri sorrisi dicono tutto, proviamo a cambiare le cose!


Siamo sicuri che stiamo cercando di preservare il mondo in cui viviamo?


Domani è ferragosto e i “gavettoni” se proprio li volete fare almeno raccoglietene i resti, non trattiamo le spiagge come discariche all’aria aperta, smaltiamo bene i mozziconi di sigaretta, i bicchieri di plastica dei brindisi, le bottiglie di vetro… festeggiamo con la voglia di lasciare il luogo prescelto incontaminato!

Incolpiamo l’essere umano di inquinare il pianeta e di distruggere l’ecosistema, ma siamo certi di fare il massimo per cambiare qualcosa?

Oggi nell’acqua Ginevra si è resa veramente conto a 4 anni e mezzo di cosa voglia dire essere immersi nella plastica e mi ha detto:

“Domani mattina ti aiuto a pulire la spiaggia e se entro in acqua e la trovo l’anno raccolgo nel secchiello!”

Ti piacerebbe unirti a noi nelle nostre giornate plastic free? Da settembre riniziamo le nostre “Camminate plastic free” per pulire l’immondizia lasciata ad inquinare: vuoi seguirci?

Lasciate un commento e verrete contattati per la prima “Camminata plastic free” di Settembre!

Camminiamo insieme, possiamo fare la differenza!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.