Infanzia

Una delle frasi di Maria Montessori a cui sono più legata da quando sono diventata madre è:

“Il bambino non è un vaso da riempire, ma una sorgente da lasciar sgorgare”

Mi sono chiesta fin da subito cosa potessi donare a Ginevra in questi anni di crescita; ho capito che non esiste il giusto genitore, la madre perfetta o la migliore educazione: esiste il bambino, esiste lei e il suo divenire, che può essere liberato con il giusto equilibrio.

Mi sono appassionata alla pedagogia Montessoriana, non per sentito dire, ma leggendo moltissimo, informandomi, decidendo cosa adottare nella quotidianità per crescere Ginevra e sapendo dire no, ponendo limiti.

Ginevra ha 3 anni e mezzo, frequenta la scuola materna, ama disegnare, cucinare, giocare (bambole, trenini, macchinine, lego, puzzle), lettura, musica e natura sono le nostre passioni e fino a 3 anni non ha mai visto la tv ne usato un cellulare. Le abbiamo dato fin dalla nascita delle routine quotidiane in cui orientarsi nell’arco della giornata rispettando i suoi bisogni e anche se per molti sembrerà impossibile, per noi è stata la scelta giusta, la nostra scelta per il nostro equilibrio familiare.

Infanzia nasce per condividere la nostra esperienza genitoriale, per farvi intravedere un modo di vivere diverso immersi nella natura, nell’arte, nella musica, nei libri… vorrei raccontarvi dalla nascita ad oggi  le scelte fatte non solo sull’educazione ma nei prodotti di igiene, vestiti, libri, giochi…come siamo cambiati e cresciuti insieme: “Ginevra del nostro cuore” ha fatto nascere due genitori impreparati ad un ruolo così grande, ma la vita ci insegna a vivere e allora camminiamo insieme!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.